Strutture antiviolenza: contributi regionali per un milione di euro a centri, sportelli e case rifugio

casa rifugio (freepik.com)

 

[24-06-2022] Una crescita di oltre il 40% rispetto all'anno scorso: passano da settecentomila a un milione di euro i contributi che la Regione Veneto destina ai percorsi di uscita dalla violenza nelle strutture di accoglienza e negli sportelli di accesso del territorio, per il periodo gennaio - novembre 2022. 

 

Il dispositivo arriva a poco pi√Ļ di un mese dalla definizione dell'articolazione territoriale delle strutture antiviolenza, con cui la Regione Veneto riportava l'entit√† ¬†delle risorse nazionali (pari a circa 2,4 milioni di euro), e definiva anche le proprie, portando dunque complessivamente a 3,4 milioni di euro l'importo disponibile per il periodo.¬†¬†

 

Destinatari del contributo regionale sono i 30 gestori, tra soggetti pubblici e privati, dei 92 "punti" del servizio: 26 centri antiviolenza, 38 sportelli e 28 case rifugio distribuiti nelle province e area metropolitana veneziana. Salomonico il criterio: l'importo è diviso equamente per centri e case rifugio, con un'assegnazione di 17.111,11 euro per struttura e 2.000 euro per ciascuno sportello. 

 

 

Articolazione delle strutture antiviolenza

All'area metropolitana veneziana, con i suoi 6 centri antiviolenza, 8 sportelli e 3 case rifugio, il contributo regionale ammonta a circa 170mila, il 17% del fondo, in terza posizione rispetto a Vicenza e Padova e prima di Treviso, Verona, Belluno e Rovigo, a seconda del numero di strutture. 

 

Riparto contributo regionale tra province venete

 

Per i tempi e i modi di erogazione, occorre che i gestori esplicitino la loro accettazione del contributo, che consentirà di ricevere fin da subito la prima tranche pari al 90% di quanto previsto. Il saldo arriverà invece dopo l'invio di una relazione con la rendicontazione economico finanziaria delle attività svolte nel periodo gennaio-novembre 2022, da presentare entro fine anno. Modulistica e istruzioni negli allegati al decreto direttoriale dell'unità regionale competente. 

 

 

Risorse collegate

Strutture antiviolenza in area metropolitana

 

 

 

 

 

 

CERCA PER ARGOMENTI

non categorizzato (4) 11 ottobre (6) 25 novembre (19) 8 marzo (6) alleanze per la famiglia (15) antiviolenza (50) asili nido (3) attività consigliera (61) azioni positive (32) bambine ragazze (9) bandi (42) centri uomini autori violenza (2) certificazione di parità di genere (5) commissione pari opportunità (7) conciliazione (49) congedi parentali (11) consigliera di fiducia (3) consigliere di parità (16) coronavirus (25) cug comitato unico di garanzia (9) dimissioni maternità paternità (6) diritti umani (9) discriminazione (8) discriminazioni sul lavoro (46) divario di genere (41) divario retributivo (20) elezioni (12) enti locali (98) equamente al lavoro (4) families share (3) femminismo (4) formazione (52) gender pay gap (18) imprenditoria femminile (23) indifesa (3) infografica (11) innovandove (10) ispettorato del lavoro (15) maltrattanti (9) maternità paternità (28) mercato del lavoro (42) normativa (31) occupazione (32) one billion rising (1) pari opportunità (40) parità (13) pon scuola (7) premio lucia bartolini (11) previdenza sociale (3) progetto pari (3) pubblica amministrazione (16) quote rosa (3) regione veneto (101) responsabilità sociale impresa (14) scuola (25) sentenza (1) sessismo (1) smart working lavoro agile (14) spisal (4) sportello donne al lavoro (6) stem (10) stereotipi (2) strutture antiviolenza (46) sviluppo sostenibile (3) tratta esseri umani (3) università (16) violenza sulle donne (74) vittime violenza (21) welfare (26) welfare aziendale (23)