Nuove strutture antiviolenza, assegnati i contributi regionali

casa sicura (illustrazione da freepik.com)

[14-12-2018] Tempi celeri, anzi celerissimi per l'erogazione dei finanziamenti regionali alle strutture antiviolenza che hanno partecipato al bando scaduto meno di due settimane fa, il 5 dicembre (ne abbiamo parlato qui). 
 

Con decreto n. 120 del 12 dicembre, con un'istruttoria durata soltanto una settimana, la direzione regionale competente ha diffuso la graduatoria dei progetti pervenuti e fissata l'entità del finanziamento da assegnare secondo i requisiti stabiliti nel bando. Ma per riscuotere la prima tranche pari al 60% del finanziamento concesso, c'è tempo fino al 28 dicembre per presentare la dichiarazione di inizio attività, pena la decadenza del beneficio. 

 

Il budget complessivo, proveniente dal fondo nazionale destinato alle attività e strutture per l'antiviolenza sulle donne, ammonta a 305.454 euro, che serviranno a finanziare:

  • 3 nuovi centri antiviolenza, che interessano le province di Vicenza e di Padova
  • 5 nuovi sportelli di supporto ai centri per le province di Padova, Vicenza e Venezia
  • 1 nuova casa rifugio nel trevigiano

L'area metropolitana veneziana vede dunque premiate l'azienda Ulss 3 Serenissima per il nuovo sportello a Mira che fa riferimento al centro antiviolenza Estia di Noale e il Comune di Cavarzere il cui sportello sul proprio territorio fa riferimento al centro Civico Donna di Chioggia. A ciascuno sono assegnati 25 mila euro. 

 

Le attività dovranno iniziare dunque fin da subito per riscuotere la prima tranche di finanziamento; il saldo avverrà solo a seguito di rendicontazione che ha scadenza il 28 febbraio 2020, ma i progetti dovranno terminare entro il 31 dicembre 2019. 

Il procedimento cambierà dunque l'attuale dotazione di strutture per il territorio regionale in questo modo:

  • i Centri antiviolenza¬†con un aumento¬†di 3 unit√† passerebbero a 24
  • gli sportelli, con le nuove 5 unit√† passerebbero a 21
  • le case rifugio passerebbero a 20

Per l'area metropolitana veneziana, fin qui meglio dotata in strutture antiviolenza rispetto alle altre province, si aggiungerebbero due nuovi sportelli con una dotazione complessiva di 6.

 

 

Per saperne di pi√Ļ
- approvazione graduatoria DDR 120/2018 
- strutture antiviolenza in area metropolitana veneziana 

 

Notizie correlate
Bando regionale per nuove strutture antiviolenza  
Tutte le notizie sulle #struttureantiviolenza in questo sito

 

 

 

CERCA PER ARGOMENTI

11 ottobre (6) 25 novembre (19) 8 marzo (6) alleanze per la famiglia (15) antiviolenza (50) asili nido (3) attività consigliera (61) azioni positive (32) bambine ragazze (9) bandi (41) centri uomini autori violenza (2) certificazione di parità di genere (5) commissione pari opportunità (7) conciliazione (49) congedi parentali (11) consigliera di fiducia (3) consigliere di parità (16) coronavirus (25) cug comitato unico di garanzia (9) dimissioni maternità paternità (6) diritti umani (9) discriminazione (8) discriminazioni sul lavoro (46) divario di genere (40) divario retributivo (20) elezioni (11) enti locali (98) equamente al lavoro (4) families share (3) femminismo (4) formazione (50) gender pay gap (18) imprenditoria femminile (23) indifesa (3) infografica (11) innovandove (10) ispettorato del lavoro (15) maltrattanti (9) maternità paternità (28) mercato del lavoro (41) normativa (31) occupazione (31) one billion rising (1) pari opportunità (38) parità (13) pon scuola (7) premio lucia bartolini (11) previdenza sociale (3) progetto pari (2) pubblica amministrazione (16) quote rosa (3) regione veneto (100) responsabilità sociale impresa (14) scuola (25) sentenza (1) sessismo (1) smart working lavoro agile (14) spisal (4) sportello donne al lavoro (6) stem (7) stereotipi (2) strutture antiviolenza (46) sviluppo sostenibile (3) tratta esseri umani (3) università (14) violenza sulle donne (74) vittime violenza (21) welfare (25) welfare aziendale (23)