Premio tesi di laurea e dottorato in tema di violenza contro le donne

bandiere d'Europa

[03-05-2017] - Scadono il 31 luglio prossimo i termini per partecipare al bando 2017 lanciato dal Consiglio d'Europa concorrere al premio per la migliore tesi di laurea magistrale e di dottorato in tema di contrasto alla violenza sulle donne.
 

L'iniziativa è nata nell'ambito delle iniziative  di sensibilizzazione a seguito della promulgazione della Convenzione di Istanbul 2011, in vigore dall'agosto 2014, dopo la ratifica di 10 stati europei fra i 48 aderenti al Consiglio d'Europa. Per l'Italia, che l'ha ratificata nel 2013 con la legge numero 77, partecipano al bando anche la delegazione parlamentare nazionale del Consiglio nonché il Dipartimento per le pari opportunità, il Ministero degli Esteri e la Conferenza dei Rettori delle Università italiane (Crui).
 

Il premio è rivolto alle tesi discusse presso un'università italiana, pubblica o privata e consente a chi lo vince l'accesso ad un periodo di perfezionamento presso il Consiglio d'Europa a Strasburgo oltre ad un premio in denaro di 5 mila euro per la tesi di laurea magistrale e di 4.200 euro per il dottorato. 
 

Per partecipare occorre aver discusso la propria tesi sull'argomento nel periodo che va dal 1¬į agosto 2015 al 31 luglio 2017 con particolare riferimento agli ambiti di applicazione della Convenzione di Istanbul.¬†

La domanda di partecipazione al Premio, scaricabile dal sito della Camera  va inoltrata via email all'indirizzo ufficio.delegazioni@camera.it entro le ore 23.59 del 31 luglio 2017

Tutte le informazioni e il modulo di iscrizioni a questo link   

CERCA PER ARGOMENTI

non categorizzato (4) 11 ottobre (6) 25 novembre (19) 8 marzo (6) alleanze per la famiglia (15) antiviolenza (50) asili nido (3) attività consigliera (61) azioni positive (32) bambine ragazze (9) bandi (42) centri uomini autori violenza (2) certificazione di parità di genere (5) commissione pari opportunità (7) conciliazione (49) congedi parentali (11) consigliera di fiducia (3) consigliere di parità (16) coronavirus (25) cug comitato unico di garanzia (9) dimissioni maternità paternità (6) diritti umani (9) discriminazione (8) discriminazioni sul lavoro (46) divario di genere (41) divario retributivo (20) elezioni (12) enti locali (98) equamente al lavoro (4) families share (3) femminismo (4) formazione (52) gender pay gap (18) imprenditoria femminile (23) indifesa (3) infografica (11) innovandove (10) ispettorato del lavoro (15) maltrattanti (9) maternità paternità (28) mercato del lavoro (42) normativa (31) occupazione (32) one billion rising (1) pari opportunità (40) parità (13) pon scuola (7) premio lucia bartolini (11) previdenza sociale (3) progetto pari (3) pubblica amministrazione (16) quote rosa (3) regione veneto (101) responsabilità sociale impresa (14) scuola (25) sentenza (1) sessismo (1) smart working lavoro agile (14) spisal (4) sportello donne al lavoro (6) stem (10) stereotipi (2) strutture antiviolenza (46) sviluppo sostenibile (3) tratta esseri umani (3) università (16) violenza sulle donne (74) vittime violenza (21) welfare (26) welfare aziendale (23)