Elezioni e genere: una su undici ce l'ha fatta

una sindaca tanti sindaci

[05-10-2021] Elezioni lampo per questa tornata elettorale amministrativa in area metropolitana veneziana, visto che i giochi si sono chiusi per tutti gli undici comuni metropolitani già al primo turno. Così il primo colpo d'occhio va ai primi cittadini e alle prime cittadine elette: se il 2 ottobre gli undici enti si presentavano al voto con 2 sindache, oggi quel già magro risultato si dimezza e unica superstite in vetta risulta Susanna Silvia, confermata sindaca di Musile di Piave, con la coalizione di centrodestra che ha raccolto il 51,29%, portando al 9% la rappresentanza femminile per la prima carica di governo di questo gruppo di enti locali. 

 

Lascia dunque la poltrona di prima cittadina l'altra (ex) sindaca, in quel di Fossò, Federica Boscaro, oggi sostituita da Alessio Baldan che strappa fra l'altro anche il verso della maggioranza, ora di centrodestra. 

 

Si poteva prevedere diversamente? A guardare il numero e il genere dei candidati ai nastri di partenza, si può dire che il risultato non sorprende: su 36 candidature a primo cittadino infatti, le aspiranti sindache erano solo 8, cioè il 22%, il che comunque significa che per la strada si è perso il 13%. 

 

Non resta che attendere la formazione di giunte e consigli e tifare per il riequilibrio.