Chi ha vinto il Premio Lucia Bartolini: aziende, sanità, professioni, formazione

due momenti della premiazione di venerdì 22 gennaio

[25-01-2021] Undici premiazioni con 3 menzioni speciali: 7 premi per l'area metropolitana veneziana e 4 per quella di Rovigo. Ecco in sintesi l'esito dell'evento conclusivo del Premio Lucia Bartolini, svoltosi venerdì 22 gennaio in videoconferenza con trasmissione in diretta facebook da questa pagina, dove è possibile rivedere l'evento che si è svolto in tarda mattinata, tra le ore 11 e le 13. 

 

Avviato con i saluti della consigliera metropolitana Giorgia Pea, del presidente della Provincia di Rovigo, Ivan Dall'Ara e della consigliera di parità della Regione Veneto, Sandra Miotto, l'incontro è stato moderato dalla Consigliera di parità metropolitana Silvia Cavallarin, che ha di seguito introdotto la collega di Rovigo Loredana Rosato e avviato un breve dialogo con la giuria e la sua presidente, Patrizia Messina

 

Le premiazioni si sono tenute tra le 12 e le 13, con lettura delle motivazioni e delle menzioni speciali lette dalle consigliere, ciascuna per la propria area di riferimento. Le targhe, nell'occasione mostrate solo in video, saranno inviate ai vincitori e vincitrici nei prossimi giorni, insieme alle pergamene contenenti la motivazione del premio e, nel caso, la menzione speciale. L'evento si è concluso puntualmente alle 13. Ecco com'è andata. 

 

 

PREMIO LUCIA BARTOLINI 

destinato alle buone pratiche in materia di conciliazione vita lavoro, occupazione femminile e innovazione sociale

 

  • Ente Bilaterale Veneto FVG (EBV): ente del terzo settore che eroga servizi nel comparto del commercio e turismo con sede nell'area veneziana
    Vince il premio per il  progetto dal titolo Il benessere dei dipendenti di EBV FVG, destinato a favorire la conciliazione vita e lavoro del personale, attraverso l'adozione di un Piano di welfare aziendale, costruito con il coinvolgimento e la concertazione delle parti sociali e uno specifico accordo sindacale. 
    Premio ritirato da Marco Palazzo, direttore di EBV-FVG
  • Ruthinium | Dental Manufacturing spa: impresa produttrice di denti in resina acrilica, con sede nell'area rodigina.
    Vince il premio per la pratica di Donne al vertice: la nostra storia al femminile, per il suo asset manageriale guidato da donne, in un settore tipicamente maschile, a garanzia di una cultura aziendale non patriarcale, ma diversa e inclusiva, che intende favorire il personale nel raggiungimento dei propri obiettivi personali in concomitanza con quelli professionali. 
    Menzione speciale per il suo essere in linea con il Goal n. 5 e sotto obiettivo 5.5 dell'Agenda Onu 2030
    Premio ritirato da Barbara Piazza, ceo dell'azienda

     

 

PREMIO speciale della giuria AZIENDA RESILIENTE 

per azioni di mitigazione degli effetti negativi prodotti dall’emergenza sanitaria su produttività e condizioni occupazionali

 

  • VERITAS SPA: multiutility per la gestione di servizi pubblici urbani e ambientali dell'area veneziana.
    Vince il premio per il progetto Covid 19 e Resilienza, il caso Veritas Spa, per le numerose misure di prevenzione, organizzative e operative, a contrasto della diffusione dell'epidemia tra il personale dipendente e al fine di evitare chiusure d’ufficio e interruzioni di servizio pubblico. 
    Premio ritirato da Chiara Bellon, dirigente area Risorse Umane e Covid manager
  • ENAIP VENETO impresa sociale: ente di formazione professionale con sedi formative in entrambe le aree di Venezia e Rovigo
    Vince il premio per il progetto WE Enaip 2.0: valore sociale per la formazione professionale ai tempi del Covid 19, consistente in azioni convergenti tese a garantire conciliazione vita e lavoro al personale dipendente e docente, nonché nella organizzazione di didattica a distanza, sostenuta sia con il comodato d'uso di 275 tablet alle famiglie carenti dei dispositivi sia con voucher per il loro acquisto per famiglie numerose
    Menzione speciale per l'opera di sostegno strumentale alla formazione e per la forte leadership femminile
    Premio ritirato da Giorgio Sbrissa, direttore generale di Enaip Veneto

PREMIO speciale della giuria PERSONA RESILIENTE 

per valorizzare un particolare talento femminile che si sia distinto nel contesto dell’impatto Covid-19

 

7 Premi speciali per professioniste, manager e operatrici: 

  • Marilita Donolato, infermiera del distretto 3 Dolo Mirano dell'Ulss 3 Serenissima Venezia
    Per il ruolo di supporto psicologico nell'affrontare l'attività domiciliare e di tamponi Covid, adattandosi in tempi brevi alla nuova modalità organizzativa, in coordinamento con la direzione di distretto
  • Cristina Gobbi, responsabile dell'unità per le attività giuridiche e le relazioni sindacali della direzione amministrativa Ulss 3 Serenissima Venezia
    Per la straordinaria attività di reclutamento del personale, per aver prestato inedita attività in aeroporto per l'organizzazione del servizio tamponi ai viaggiatori, con laborioso esempio di serenità
  • Marina Ruffato, infermiera specialista del rischio infettivo del presidio ospedaliero Dolo Mirano dell'Ulss 3 Serenissima Venezia 
    Per l'impegno profuso nella sorveglianza e controllo dell'infezione correlate all'assistenza; per le funzioni di monitoraggio e raccolta dati; per le indagini epidemiologiche condotte in collaborazione con medici e colleghi infermieri
  • Patrizia Gobat, presidente dell'Ordine dei Consulenti del lavoro di Venezia
    Per aver sollecitato le istituzioni alla messa in atto di nuovi modelli organizzativi e di conciliazione vita e lavoro per mantenere i livelli occupazionali e per essersi attivata a sostegno della cassa integrazione dei lavoratori e lavoratrici marittimi
  • Silvana Tridello, responsabile customer care  di Irsap spa, azienda metalmeccanica,  in provincia di Rovigo
    per l’impegnativo  ruolo di leadership ricoperto su 41 mercati, 4.500 clienti e 5 filiali insieme a 13 collaboratrici, all'uso dello smart working per mantenere i livelli occupazionali, in un'azienda che vede una forte componente femminile  impegnata nelle attività di mitigazione Covid-19
  • Emanuela Sanna, rappresentante legale associazione di volontariato San Cassiano, in rete con l'ass.one Bandiera Gialla di Rovigo
    per l'assistenza, il sostegno, il recupero e la promozione all'autosufficienza di donne in difficoltà, con o senza figli, in affido diretto alla responsabile della casa famiglia
  • Daniela Volpe, insegnante volontaria dell'associazione Sant'Andrea Apostolo della Carità, della Caritas di Rovigo
    per aver mantenuto attiva la scuola "Vivere in Italia" che da oltre dieci anni svolge lezioni di alfabetizzazione per donne straniere in stato di analfabetismo, in un contesto sensibile e attento alla fragilità umane, per aver adottato prontamente il modello di didattica a distanza
    Menzione speciale perché l'attività risulta in linea con gli obiettivi dell'Agenda Onu 2030, riuscendo ad integrare il Goal n. 5 nella lotta alle discriminazioni di genere e nel potenziamento femminile, con il Goal n. 4 concorrendo alla lotta all'analfabetismo.

     

La diretta facebook dalla pagina della Consigliera di parità della Città metropolitana di Venezia è stata particolarmente seguita e condivisa, un successo di pubblico e di collaborazioni che ha convinto le promotrici a proseguire l'iniziativa. 

 

Per saperne di più visita la sezione dedicata del sito