Centri per uomini maltrattanti: al via le domande di finanziamento

mano aperta su piano trasparente (@ingmarr per unsplash)

 

[21-09-2021] Scade il 15 ottobre prossimo il termine ultimo per presentare la domanda di finanziamento dei Centri per uomini autori di violenza di genere e domestica, per i quali la Regione Veneto ha riservato 140 mila euro, destinati ai programmi e alle iniziative di sensibilizzazione e informazione. 

 

√ą la nuova "gamba" della lotta alla violenza sulle donne, questa, dedicata agli autori della violenza sulle donne, le cui strutture sono state censite sul territorio regionale per la prima volta nel 2020, accreditandone ad oggi 7, di cui 2 in area metropolitana veneziana (solo Belluno non ne annovera ancora nessuna).¬†

 

Come per le strutture antiviolenza classiche (rivolte alle sole donne), annualmente chiamate a presentare domanda per il finanziamento delle loro attività e strutture, anche per questi Centri le domande vanno presentate dai loro gestori, operanti naturalmente in Veneto, con esperienza almeno triennale nel campo, con personale adeguatamente e costantemente formato. Si tratta dei requisiti minimi previsti dalla normativa nazionale e regionale di ratifica e applicazione della Convenzione di Istanbul 2011, primo strumento giuridico e normativo vincolante per gli Stati membri, che ha impresso una svolta decisiva nel trattamento del fenomeno e che vede proprio nelle strutture di trattamenti degli autori di violenza l'anello debole della prevenzione e del contrasto al fenomeno. 

 

Le strutture che intendono accedere al fondo disponibile, dovranno presentare il loro programma di interventi di recupero dei soggetti responsabili di violenza sulle donne, nonché attività di sensibilizzazione e informazione e corredati da un piano economico che evidenzi la ripartizione dei costi (risorse umane, formazione, acquisti di beni e servizi, canoni di locazione, ecc.) per un costo complessivo di almeno 20mila euro. Potranno inoltre prevedere il coinvolgimento di altri enti pubblici e privati (Comuni, Ulss, forze dell'ordine, ordini professionali, scuole, associazioni, ecc.). 

 

I progetti presentati dovranno svolgersi nel 2022.
Tutte le informazioni e la modulistica di presentazione della domanda a questa pagina del portale della Regione Veneto.  

 


Per saperne di pi√Ļ

 

 

Foto: @ingmarr per unsplash.com