Settimana del lavoro agile in arrivo dal 27 al 31 maggio: che c'è nel veneziano

Locandina

[20-05-2019] Calendario in fibrillazione per la Settimana del Lavoro Agile in Veneto in programma dal 27 al 31 maggio prossimo. L’iniziativa, coordinata dalla Regione per il terzo anno consecutivo, si propone di sensibilizzare le imprese e le persone che vi lavorano nell’attivare e utilizzare sistemi innovativi di organizzazione del lavoro, che passano sotto il nome – appunto – di lavoro agile o smart-working o co-working, in nome della conciliazione vita e lavoro, ma anche con l’obiettivo di mettere a frutto le potenzialità delle tecnologie dell’era digitale degli anni Duemila per un lavoro più sostenibile dal punto di vista sociale, economico e ambientale.

 

Ecco allora che la Regione del Veneto invita le imprese a circuitare le proprie iniziative o presentare le loro sperimentazioni sul campo. Questa terza edizione della Settimana del Lavoro Agile in Veneto vede fin qui una trentina di incontri aperti al pubblico, un’Open Day con visita all’azienda e spazi di co-working messi gratuitamente a disposizione, coinvolgendo tutte le province con i rispettivi capoluoghi, ma anche con altri comuni.

 

Ecco una raccolta delle iniziative previste nell'area metropolitana veneziana.

 

Lunedì 27 maggio

  • Quello che può dirsi come l’evento di apertura è in programma al mattino a partire dalle 9, presso l’aula magna dello Iuav, in tema di Smart working tra indicazioni normative, scelte aziendali e comportamenti individuali, con cui si cercherà di fare il punto della situazione nelle piccole imprese del Veneto: apertura dei lavori con Santo Romano, direttore dell’area capitale umano, cultura e programmazione comunitaria della Regione Veneto, ma gli interventi metteranno a fuoco ricerche, riflessioni, attori sindacali e imprenditoriali, sviluppo delle professioni e un possibile confronto tra esperienza pubblica e privata. Fra gli interventi si segnala quello della Consigliera di parità regionale, Sandra Miotto;
  • un’originale proposta, nel pomeriggio si terrà presso Testolini. È l’Open Bistrot by Testolini, che stimola i pubblici esercizi a diventare locali con postazioni di lavoro agile e vede la partecipazione di numerosi innovatori/innovatrici chiamati a fare un elenco degli “ingredienti del bar del futuro”. Fra gli interventi quelli di Fabio Streliotto e di Marco Palazzo, già ospiti dell’edizione 2018 di “innovando.ve”, la rassegna della consigliera di parità metropolitana Silvia Cavallarin su welfare e territorio.

Martedì 28 maggio

  • Le buone pratiche saranno al centro dell’incontro del pomeriggio di martedì con il workshop Smart People, Smart Companies: dal progetto pilota alla messa a sistema, promosso dall’agenzia formativa Formaset, presso Villa Widmann Foscari a Mira, che cercherà di fare il punto sull’omonimo progetto, a finanziamento regionale su Fondo sociale europeo. La giornata, che prende il via alle 14.30 vedrà la partecipazione, fra gli altri, della consigliera di parità metropolitana supplente, Cristina Calzavara, che esporrà l’esperienza delle Alleanze territoriali per la famiglia. Duplice presenza per il Gruppo Veritas, la multiservizi del territorio metropolitano, che vedrà Chiara Bellon, dirigente risorse umane dell’azienda e Alvise Nicolazza, responsabile della formazione, ad illustrare un significativo impegno del gruppo in campo di welfare aziendale e lavoro agile;
  • in sintonia con il precedente è anche il workshop Smart Work in Smart Companies, con Confindustria Venezia Rovigo al Vega a Marghera a partire dalle 14, in cui si metteranno a confronto esperti ed esperte di organizzazione, formazione aziendale, gestione risorse umane, con gli aspetti giuridici e normativi. Fra gli interventi si annotano Silvia Bolla, amministratrice di Nep, impresa di servizi dell'entroterra veneziano e Andrea Svegliando, manager risorse umane di Bottega Veneta;
  • ancora nel veneziano l’evento promosso dalla Cisl regionale Dai bisogni alle  proposte: esperienze aziendali e modelli di contratto, che consentirà di aprire il dibattito sul versante sindacale, si direbbe ancora marginale su questo ambito. L’incontro si terrà nella mattinata presso la sede sindacale regionale di via Piave a Mestre.

 

Mercoledì 29 maggio un altro confronto accademico, promosso dall'organizzatore Regione del Veneto, tra esperti delle università di Urbino, Firenze, Bologna e Ca’ Foscari di Venezia, oltre ad alcune realtà di spicco, come il campus H Farm di Roncade, Siplo che tratta  di psicologia del lavoro, per citarne solo alcuni, chiamati a fornire “istruzioni d’uso” sullo smart working, in programma al Best Western Plus Hotel Bologna a Mestre dalle 9 alle 13.

 

Mercoledì 30 maggio c’è l’Open Day presso Scattolin distribuzione automatica di Noale, che consente una visita in azienda dalle 10 alle 13.

 

Tutti i giorni infine spazi di co-working in tutte le province, messi gratuitamente a disposizione. Per il veneziano l’accoglienza è garantita da Nova di Portogruaro, un’azienda al 100% femminile, gestita da tre donne: una formatrice, una psicologa e un’economista che hanno saputo coagulare attorno a sé numerosi professionisti co-workers, mettendo a disposizione postazioni d’ufficio e percorsi formativi.

 

Per saperne di più, vedere il calendario completo delle iniziaive, partecipare al cartellone eventi ed iscriversi visita il sito e clicca sul programma della settimana