A scuola di bullismo e devianze nelle giovani generazioni

murales con frecce multicolori (foto di annie spratt per unsplash.com)

[28-01-2020] ‚ÄúIntrecci pericolosi: bullismo, dipendenza, deviazioni giovanili‚ÄĚ √® il titolo dell'incontro che si terr√† nel pomeriggio di gioved√¨ 30 gennaio all'auditorium della sede della Citt√† metropolitana di Venezia in via Forte Marghera.¬†

 

Dedicato a dirigenti scolastici, docenti referenti e collaboratori scolastici, l‚Äôincontro √® il terzo di un ciclo promosso dalla Prefettura di Venezia, in collaborazione con Ufficio scolastico regionale per il Veneto e Ufficio Istruzione della Citt√† metropolitana, e mira a promuovere nuove competenze nella scuola, in grado di leggere i segnali e quindi proteggere e difendere i minori in situazioni di pregiudizio e di disagio. Quello del bullismo √® infatti fenomeno che coinvolge un numero sempre crescente di adolescenti, particolarmente dagli 11 ai 17 anni: oltre il 50%, secondo una ricerca Istat diffusa nella primavera 2019, ha dichiarato di essere stato vittima di almeno un episodio nel corso dell'anno precedente. Fra questi oltre il 22% √® stato vittima di cyberbullismo. Accanto agli episodi pi√Ļ lievi di sopruso o prevaricazione, maggior allarme √® costituito dagli abusi e dagli atti persecutori, di cui sono vittime soprattutto le ragazze. Sono loro quelle che manifestano pi√Ļ frequentemente l'esigenza di parlare per uscire dalla condizione di disagio, consentendo cos√¨ di fare luce sul fenomeno. L'ambiente scolastico diventa quindi naturale teatro di questi episodi e il personale scolastico ne viene di conseguenza coinvolto, in termini di nuove responsabilit√† ed esigenza di individuare nuovi strumenti di tutela e protezione, mentre le forze dell'ordine sono il terminale e l'osservatorio delle azioni violente, oltre a costituire il fronte per la sicurezza e la perseguibilit√† degli autori.¬†¬†

 

Il percorso formativo nasce dunque dall'incontro tra mondo della scuola e della sicurezza. Gli incontri in particolare vedono le relazioni di professionisti dell'ordine: avvocati, questori, procuratori. Ecco infatti che l‚Äôincontro di gioved√¨ vedr√† le relazioni di Maristella Cerato, sostituto procuratore generale di Venezia e dell‚Äôavvocata Federica Turlon, che tratteranno di ‚ÄúRelazioni scuola-famiglia: profili di tutela e responsabilit√†‚ÄĚ.¬†¬†

 

Per iscriversi scarica il modulo   e l’informativa per la privacy. La registrazione dei partecipanti inizierà alle 14:30, con avvio dei lavori alle ore 15 e fino alle 17.30 circa. 

 

 

Per saperne di pi√Ļ

Primo incontro: Ri-conoscere per tutelare e tutelarsi 

Secondo incontro: Il ruolo del referente scolastico per il contrasto al bullismo 

 

 

Allegati: