Sacchetti del pane contro la violenza sulle donne: parte la campagna nel miranese

i sacchetti di pane dell'iniziativa

[02-08-2018] "Per molte donne la violenza è pane quotidiano" ed ecco che il quotidiano sacchetto del pane diventa veicolo di comunicazione contro la violenza sulle donne. Promotori dell'iniziativa sono tre centri antiviolenza: Centro Veneto Progetti Donna di Padova, il Belluno Donna e, con la cooperativa sociale Iside, lo sportello Sonia che gravita sul miranese grazie al sostegno importante della commissione intercomunale per le pari opportunità che comprende Noale, Salzano, Santa Maria di Sala, Scorzè, Spinea, Mirano e Martellago.

 

Così nei panifici aderenti all'iniziativa i nuovi sacchetti serviranno a tenere alta l'attenzione sulla presenza di un fenomeno che si alimenta nel silenzio delle mura domestiche e a pubblicizzare i numeri telefonici dei centri con un chiaro invito a scegliere la strada di uscita dalla violenza.

 

Lunedì 30 luglio sono approdati i sacchetti nei punti vendita dei panifici aderenti all’iniziativa. Ne hanno prontamente dato notizia (e foto) Annamaria Tosatto, presidente della Commissione intercomunale pari opportunità del Miranese e Monica Bertolin, consigliera delegata alle pari opportunità del Comune di Santa Maria di Sala.

 

 

La campagna sociale, ora dunque in pieno svolgimento nell'area metropolitana veneziana, vede una considerevole presenza di soggetti istituzionali e non, e rientra nel progetto "L'Otto per Tutte" finanziato dalla Regione Veneto con i fondi del Piano di azione nazionale contro la violenza sessuale e di genere e che ha finora prodotto altre due iniziative: una giornata formativa per giornalisti e un workshop rivolto a studenti delle scuole superiori presso l'ostello Altanon nelle Dolomiti bellunesi.