Impresa responsabile e inclusione sociale: la Regione lancia il bando per nuovi progetti

Gruppo di progetto (foto: tirachardz per freepik.com)

[28-06-2019] La Regione Veneto ha pubblicato l'avviso pubblico "Impresa Responsabile - Percorsi per favorire l'innovazione delle aziende venete in un'ottica di sviluppo sostenibile". 

Il bando rientra nelle azioni del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020 e tematizza la Responsabilità sociale d'impresa come fattore di sviluppo delle imprese venete, promuovendo il consolidamento di una logica di integrazione delle dimensioni economica, sociale e ambientale, nel solco degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 e in continuità con le programmazioni regionali già avviate su questo tema.

 

Due le linee progettuali: 

  • la linea 1, "La RSI come fattore strategico per lo sviluppo del territorio" si propone di favorire lo sviluppo di reti territoriali. Vi sono previsti interventi finalizzati al miglioramento dell'ambiente di lavoro e del benessere dei lavoratori, la promozione di un management responsabile e inclusivo, lo sviluppo di modelli di business basati sull'economia circolare, attraverso interventi come borse di ricerca, workshop, seminari, eventi di presentazione e restituzione di risultati; 
  • la linea 2, "La RSI a sostegno delle imprese e di modelli di consumo sostenibili" punta invece all'innovazione di prodotto, attraverso una progettualità pluriaziendale e spazia su diversi comparti produttivi: dai trasporti alla manifattura, al recupero e riciclo. Interventi previsti: formazione, visite aziendali, visite di studio, focus group, borse di ricerca, voucher formativi, ecc. 

 

Destinatari del bando sono gli organismi di formazione accreditati, in partenariati operativi o di rete con altri soggetti pubblici e privati, che potranno accedere fino ad un massimo di finanziamento di 250 mila euro per progetti sulla linea 1, di 50 mila euro per quelli riferiti alla linea 2. I progetti ammessi potranno godere di un finanziamento complessivo pari a 1,5 milioni di euro. Le domande vanno presentate entro le ore 13 del 2 agosto 2019, secondo le indicazioni contenute nel bando. 


Per saperne di più visita il sito 

 

Foto: tirachardz per www.freepik.com