Il Veneto per la Famiglia: la regione scommette sulle alleanze territoriali

persone con ingranaggi (illustrazione di rawpixel per freepik.com)

[14-12-2018] Con un finanziamento di 650.009,68 euro, la Regione Veneto sostiene i Comuni che hanno avviato, a partire dal 2016, le “Alleanze territoriali per la famiglia”.

Le Alleanze territoriali per la Famiglia – così come definite nel Piano nazionale per la famiglia approvato dal Consiglio dei Ministri il 07 giugno 2012 -  sono reti territoriali costituite dalle forze sociali, economiche e culturali che, in accordo con le istituzioni, promuovono nelle Comunità locali iniziative di politiche attente ai bisogni delle famiglie.
Attraverso le Alleanze si opera per potenziare le politiche che accompagnano la famiglia lungo l’intero ciclo di vita, promuovendo servizi e opportunità sempre più a carattere relazionale in cui si riconosce, si sostiene, si promuove e si aiuta la famiglia.

 

Ad oggi, le Alleanze Venete sono 30, coinvolgono complessivamente 2.337.791 cittadini (pari al 47,68% circa della popolazione), 156 Comuni (di cui 30 capofila), 30.000 famiglie (beneficiarie dirette degli interventi) e 826 organizzazioni.

 

Nelle due edizioni precedenti (annualità 2016 e 2017), i Comuni capofila hanno promosso la costituzione di  reti locali coinvolgendo istituzioni scolastiche, IPAB, Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, Enti del Terzo Settore, associazioni di famiglie e comitati di genitori, categorie economiche (imprese private, associazioni di categoria) con l’obiettivo di aiutare la genitorialità, favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, fornire interventi formativi ed educativi.

 

La terza edizione di “Alleanze territoriali per la famiglia” è finalizzata al consolidamento delle reti territoriali e degli interventi in atto.

 

In particolare, il programma regionale, approvato con DGR 1733 del 19 novembre 2018, ribadisce gli ambiti di intervento e le attività ammissibili quali, ad esempio:

  • lo sviluppo della collaborazione pubblico-privato nella promozione e nella realizzazione di politiche orientate ad una visione condivisa sulla conciliazione tempi di vita e di lavoro;  
  • l’attivazione nel territorio coinvolto di un percorso di sperimentazione ed implementazione di modelli gestionali, organizzativi e di valutazione delle politiche, dei sistemi tariffari e delle politiche di prezzo per promuovere il benessere familiare;
  • l’ implementazione di sistemi di welfare aziendale, interaziendale, territoriale, pubblico e privato, che favoriscano la conciliazione dei tempi di lavoro e della famiglia.

 

 

Per maggiori informazioni e per visionare la mappa delle “Alleanze territoriali per la famiglia” in corso di attuazione nella regione Veneto, visita il sito (m.f.)