Donne e discriminazioni, se ne parla alla festa annuale della onlus Il Portico di Dolo

nel cortile dell'associazione Il Portico di Dolo in una giornata di grande affluenza

[30-08-2018] √ą in tema di¬†politiche di genere e violenza sulle donne il pomeriggio di sabato 8 settembre, ¬†presso la sede dell‚Äôassociazione di promozione sociale onlus Il Portico, a Dolo, in via Brentabassa 49, nell‚Äôambito delle iniziative per la festa annuale degli associati e simpatizzanti.

 

Nel tradizionale appuntamento di fine estate dell‚Äôassociazione, che quest‚Äôanno va dal 5 al 9 settembre, si mescolano numerose proposte culturali, musicali, di intrattenimento e di convivio. Cos√¨ anche nel programma pomeridiano di sabato 8 che passa sotto il titolo ‚ÄúLuna Nuova ‚Äď Una prospettiva lucida sulle differenze di genere‚ÄĚ. Inizio¬†alle ore 17, con l‚Äôapprofondimento della filosofa Annarosa Buttarelli, cui faranno seguito gli interventi, moderati dall‚Äôattivista Lavinia Vivian, di Giorgia Maschera, assessora di Dolo, Alessandra Tiengo direttrice dell‚Äôassociazione e della consigliera di parit√† metropolitana Silvia Cavallarin. ¬†All‚Äôincontro hanno garantito la loro partecipazione anche alcune rappresentanti dell‚Äôassociazionismo delle donne, come Le Preziose di Mirano, SeNonOraQuando di Venezia, la Libreria delle Donne Librati di Padova e, in tema violenza, ¬†il Centro antiviolenza di Padova.

 

La serata prosegue alle 20 con la cena conviviale e a seguire un concerto in tema, tenuto da sei componenti del collettivo Wav ossia Women Against Violence, un progetto che vede coinvolte 17 artiste italiane unite dalla volontà di "cantargliela contro la violenza sulle donne".

 

Un tema forse inedito, questo delle politiche di genere e della violenza sulle donne, nella tradizione associativa del Portico, ma perfettamente inserito nelle questioni che stanno a cuore a questa organizzazione che celebra oltre trent’anni di attività nella lotta contro la marginalità sociale e le disabilità, come ha spiegato il presidente in carica, Alessandro Gozzo, nell’invito rivolto alla Consigliera di parità metropolitana.

Il tratto comune √® quello dei diritti umani, la cui difesa non pu√≤ che agire come contrasto ad ogni tipo di discriminazione e di violenza. E sui diritti umani viaggia la prima giornata, il 5 settembre, titolo: ‚ÄúSostenitori dei diritti umani, alzatevi!‚ÄĚ con il Gruppo giovani di Amnesty international di Dolo che, alle 21, si presenter√†¬†alla cittadinanza e illustrer√†¬†le azioni in atto. Molte altre le iniziative in calendario cui si rinvia. Per gli addetti ai lavori si segnala anche l‚Äôincontro di approfondimento con la recente riforma sul Terzo Settore che si tiene sempre sabato 8 settembre, in mattinata, presso la prospiciente Villa Angeli, dove l‚Äôassociazione presenter√†¬†il suo progetto di rete del servizio civile per la Riviera del Brenta.

 

La giornata di chiusura infine, domenica 9, è dedicata al convivio di soci, simpatizzanti, grandi e piccoli. Chiusura serale con il concerto di Giorgio Gobbo, chitarrista cantautore.

 

Per saperne di pi√Ļ visita il sito¬†e scarica il programma¬†