Primo rapporto di attività della consigliera Silvia Cavallarin

la consigliera di parità della Città metropolitana di Venezia, Silvia Cavallarin

[03-04-2018] La consigliera di parità metropolitana, Silvia Cavallarin, pubblica la prima relazione annuale di mandato, inviata in questi giorni al Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e al Sindaco metropolitano, Luigi Brugnaro
 

La relazione mostra l'attività di controllo discriminazioni sul lavoro esercitate dalla Consigliera nel corso del 2017, attraverso i colloqui tenuti, in particolare, con lavoratrici che hanno richiesto appuntamento. La maggior parte delle discriminazioni denunciate, il 43%, riguarda il tema della conciliazione tra vita e lavoro e sono soprattutto le donne in rientro dalla maternità ad accusare regimi di lavoro incompatibili con il loro ruolo di madri, segno di una politica aziendale ancora troppo fortemente schiacciata su una flessibilità a senso unico, ma anche di una cultura generale che vede i carichi di cura e della prole ancora fortemente ancorati alla figura materna. Seguono i casi di discriminazione (29%) e a scalare mobbing, progressioni di carriera e uso dei congedi parentali. 
 

Tra le altre attività segnalate dalla Consigliera, l'avvio del percorso formativo "Modelli organizzativi innovativi nelle imprese per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro" svoltosi il 13 e 22 giungo 2017 e il convegno "innovando.ve - Lavoro e Società Occupazione e Modelli di Conciliazione" dello scorso 12 ottobre, per lo sviluppo di politiche di innovazione sociale che mirano a favorire politiche di welfare aziendale per combattere quelle problematiche poste dalle lavoratrici che ricorrono alla consulenza della Consigliera. 
 

La relazione annuale 2017 è corredata di due allegati: il piano di mandato e il piano programma delle attività per il 2018
 

I documenti attuali e storici sono disponibili nella pagina dedicata alle Relazioni annuali del menù Cosa fa la consigliera.