Per le lavoratrici ed i lavoratori

POSSONO RIVOLGERSI ALLA CONSIGLIERA DI PARITÀ LE LAVORATRICI E I LAVORATORI CHE SUBISCONO UNA DISCRIMINAZIONE DI GENERE

 

  • nell’accesso al lavoro
  • nell’accesso ai corsi di formazione
  • nelle opportunità di carriera
  • nei livelli di retribuzione
  • nell’accesso ai diritti connessi alla maternità
  • Nella fruizione dei congedi parentali
  • nella conciliazione dei tempi di vita e di lavoro

 

Se ritieni di aver subito una di queste discriminazioni contatta la Consigliera di Parità

 

Documenti collegati

Foglietto illustrativo delle attività della Consigliera di parità